Quali tipologie di pannolini lavabili ci sono sul mercato? come sono fatti?

ci sono tanti modelli differenti di pannolini lavabili, a volte orientarsi tra i tanti tipi può creare confusione, di seguito c’è una breve descrizione di ogni tipologia con i suoi vantaggi e svantaggi

Tipolgie di pannolini lavabili…

Il pannolino AIO è costituito da uno strato esterno cucito allo strato interno assorbente. E’ molto pratico perchè costituito da un solo pezzo, subito pronto come un usa e getta

E’ ideale per l’asilo nido

vantaggi:

– Facile da mettere

– Economico

– Non va assemblato

svantaggi:

– impiega più tempo ad asciugarsi

– per i neonati risulta ingombrante.

– l’assorbenza non può essere regolata

Sono pannolini costituiti da 2 parti: una cover impermeabile su cui si aggancia l’inserto assorbente.

Vantaggi:

  • questo sistema permette di sostituire l’inserto sporco e riutilizzare la cover più volte.
  • si asciuga velocemente

svantaggi:

L’inserto assorbente sta a contatto con la pelle del bambino

È un pannolino formato da un tessuto esterno impermeabile, cucito al tessuto interno con un’apertura che forma una tasca in cui inserire gli inserti assorbenti.

Vantaggi:

– Facile da mettere

– Asciuga velocemente

– Economico perchè può essere usato dalla nascita fino ai 3 anni

– La pelle del bambino rimane asciutta grazie al tessuto interno

Svantaggi:

– Va smontato per essere lavato e assemblato dopo l’asciugatura

– I modelli taglia unica sono voluminosi per i neonati

È un pannolino lavabile che fa parte del sistema ” 2 pezzi” (pannolino assorbente + cover impermeabile).

Una volta indossato il fitted, va coperto una cover

Vantaggi

– È un sistema molto contenitivo perchè ha 2 barriere contro le fuoriuscite

– È molto assorbente e ideale per la notte

Svantaggi:

– Ha bisogno di più tempo per asciugarsi

– È meno veloce da indossare rispetto agli Aio o ai pocket

Sono pannolini lavabili che fanno parte del sistema ” 2 pezzi” (pannolino assorbente + cover impermeabile).

Sono ideali per i neonati e potranno essere utilizzati in seguito in molte maniere.

hanno bisogno di cover impermeable e di un gancetto snappi per fissare la piega

Vantaggi:

– Asciugano molto rapidamente

– Si adattano molto bene alle forme del neonato

Svantaggi:

– Richiedono pratica per piegarli

– Sono meno veloci da mettere

Sono mutandine impermebili che si mettono sopra i fitted e i pieghevoli.

Possono essere a mutandina (chiusura bottoncini o velcro), o a pantaloncino(a taglie)

Gli inserti sono fatti da diversi strati di tessuto naturale o sintetico e costituiscono la parte assorbente principale dei un pannolini pocket. I booster sono rinforzi che si utilizzano per aumentare l’assorbenza di un pannolino. L’utilizzo di solo booster in un pocket non avrà sufficiente capacità di assorbenza.

Lavare i pannolini

I pannolini possono essere lavati in lavatrice a 40 °o 60 °
a seconda del modello e delle istruzioni del produttore.

Si può utilizare sapone liquido o in polvere, in basse dosi, preferibilmente Ecolgico o a basso contenuto di enzimi.

I pannolini lavabili non vanno trattati con prodotti igenizanti, ne sbiancanti ottici, saltuariamente può essere utilizzato del percarbonato
se necessario, possono essere lavati a mano in acqua tiepida con poco sapone

Maggiori informazioni nel blog

I pannolini lavabili vanno asciugati all’aria, evitando il sole diretto sul pul.

Il sole avrà un effetto sbiancante ed igienizante sui fitted e sugli inserti.

In inverno, i pannolini lavabili possono essere asciugati in casa, senza metterli a riretto contatto con le fonti di calore.

In alternativa possono essere asciugati in asciugatrice (NO pul e cover) selezionando un programma delicato.

Molte mamme sono preoccupate per il tempo che occorre alla manutenzioni dei lavabili.

Ma la loro gestione farà parte della routine settimanale del bucato.

L’unica differenza sta nel fatto che i pannolini lavabili, vanno messi in un contenitore in attesa del lavaggio, mentre i pannolini usa e getta venno gettati nel contenitore della spazatura, contribuendo all’inquinamento.

Manutenzione degli assorbenti lavabili.

Gli assorbenti lavabili sono moderni,  pratici, comodi, igienici ed hanno ali e chiusure con bottoncini. I vantaggi del loro utilizzo sono molti: risparmio economico negli anni, basso impatto ambientale e maggior benessere.

Gli assorbenti nuovi vanno lavati prima del loro utilizo, a mano con acqua tiepida e poco sapone, eliminando l’acqua in eccesso senza strizzarli, per evitare di danneggiare i tessuti. Possono anche essere lavati in lavatrice con il resto del bucato, a 40 ° utilizzando solo sapone senza ammorbidente

Una volta utilizzato l’assorbente, è preferibile sciacquarlo in acqua fredda per non fissare le eventuali macchie.  Se non è possibile lavarlo subito, per esempio, quando si sta fuori casa,conservare l’assorbente nella wet bag (una borsetta in Pul), una volta in casa, va messo in ammollo in acqua fredda per poi terminare il lavaggio in lavatrice o a mano.

Gli assorbenti possono essere lavati in lavatrice, con il resto della biancheria, a 40° usando sapone líquido e centrifuganon più di 800 giri.

MOLTO IMPORTANTE:

NON UTILIZZARE: candeggina, ammorbidente, additivi sbiancanti o disinfettanti.

Stendere con la parte che va a contatto con la pelle, esposta al sole.

Saltuariamente può essere effettuato un lavaggio più profondo aggiungendo percarbonato al sapone.

Il lato che va a contatto è riconoscibile dalle cuciture centrali che servono a distribuire meglio il liquido.

Sí, gli assorbenti lavabili possono essere utilizzati nei casi di incontinenza leggera. Per questo scopo è consigliato l’utilizzo della tipologia con SUEDE a contatto con la pelle che lascia la pelle asciutta.

Condividi